Come la depressione post partum infuisce sul bambino

COME LA DEPRESSIONE POST PARTUM INFLUISCE SUL BAMBINO

La depressione post-partum può interferire con la capacità di prendersi cura di voi stessi e del bambino, anche se soffrire di depressione post – partum, non significa essere una cattiva madre. Tuttavia, quando si afflitti dai sintomi della depressione, quali stanchezza, irritabilità, apatia, e pianto, è difficile, se non impossibile, soddisfare adeguatamente le esigenze del neonato. Il bambino ne risentirà se la depressione non viene trattata.

L’impatto della depressione post-partum sui bambini
Problemi comportamentali
I bambini di madri depresse hanno maggiori probabilità di sviluppare problemi comportamentali su tutta la linea, inclusi i problemi del sonno, crisi di rabbia, aggressività e iperattività.

I ritardi nello sviluppo cognitivo

Lo sviluppo è spesso ritardata nei neonati e nei bambini che hanno madri depresse, essi infatti, possono imparare a camminare e parlare più tardi rispetto agli altri bambini e avere anche molte difficoltà di apprendimento.

I problemi sociali

I bambini di madri depresse hanno difficoltà a stabilire rapporti sicuri, possono trovare difficoltà a fare amicizia a scuola, ed essere isolati socialmente , o peggio agire in modo distruttivo.

Problemi emotivi
Gli studi hanno dimostrano che i bambini di madri depresse hanno una minore autostima, sono più ansiosi e timorosi, sono più passivi, e s meno indipendenti.

Depressione

Il rischio di sviluppare una depressione maggiore in età precoce è particolarmente elevato per i bambini di madri con depressione post-partum.
Se siete affetti da depressione post partum, non c’è motivo di sentirsi in colpa o vergogna, poiché i sintomi della depressione post-partum sono fuori del vostro controllo,tuttavia, la scelta di farsi curare dipende solo da voi. Considerando l’impatto che la depressione ha su di voi e sul bambino, è importante chiedere aiuto subito.

Depressione post-partum e attaccamento

La ricerca ha dimostrato che le madri depresse interagiscono meno con i loro bambini, hanno meno probabilità di allattare, giocare, ed essere incoerenti nel modo di prendersi cura dei loro neonati.
Madri depresse possono essere a volte amorevoli e attente, ma altre volte possono reagire negativamente, di fatto questa incoerenza interrompe il processo di legame tra madre e figlio, che è il compito più importante nell’infanzia.
Un attaccamento sicuro si forma quando la madre risponde con calore e coerenza ai bisogni fisici ed emotivi del suo bambino, ad esempio quando il bambino piange, la madre lo calma velocemente, se il bambino ride o sorride, la madre risponde naturalmente con un sorriso. In sostanza, la madre e il bambino sono in sincronia, essi si riconoscono e rispondono reciprocamente ai rispettivi segnali. Una madre depressa invece tenderà a trascurare e a non rispondere agli stimoli del suo bambino, proprio questo pone le basi per un attaccamento insicuro. Un bambino che ha un attaccamento insicuro è ad elevato rischio di avere più difficoltà e ritardi nello sviluppo, tra cui problemi comportamentali, emotivi e sociali.
E ‘comune sentire frustrazione, ansia, e anche la rabbia di fronte a un bambino che piange, specialmente se il bambino piange per ore e ore e non si calma. Altrettanto frustrante è un bambino che sembra indifferente, che non stabilisce nessun contatto visivo con la propria mamma; in queste situazioni, è necessario trovare modi per mantenere il proprio stress in equilibrio. Quando si è tranquilli, si sarà anche maggiormente in grado di capire cosa sta succedendo al vostro bambino e lenire le sue grida.
La cosa migliore che si può fare se si soffre di depressione post partum è quello di prendersi cura di sé. Possono fare tanto, anche semplici cambiamenti nello stile di vita:
* Non lesinare sul sonno. Dormire per 8 ore di fila, può sembrare un lusso irraggiungibile quando hai a che fare con un neonato, ma la mancanza di sonno non fa che aggravare la situazione.

* Mettere da parte il tempo di qualità per voi stessi per rilassarsi e prendersi una pausa dai doveri di mamma. Trovare il modo per coccolarsi, come fare un bel bagno caldo, assaporare una tazza calda di tè, ecc…
* Fare pasti equilibrati . Quando si è depressi, spesso ne soffre la nutrizione, ciò che si mangia ha un impatto sull’umore, così come sulla qualità del latte materno, perciò è necessario seguire delle sane abitudini alimentari.
* Uscire al sole. La luce solare, solleva l’ umore, bisognerebbe starci per almeno 10 o 15 minuti al giorno.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme