Disturbi d’ansia: quali sono e descrizione

Descrizione dei disturbi d’ansia

L’ansia è un’emozione provata da tutti i soggetti ed è uno stato comune e passeggero; quando i sintomi degenerano in attacchi di panico si manifestano paura, palpitazioni, stress, sudorazione.
L’ansia può essere presente anche nei bambini e negli adolescenti e si distingue dalla paura irrazionale perché non è supportata dalla presenza di situazioni pericolose.
L’ansia può essere classificata come:

• fobie
• disturbo di panico
• disturbo ossessivo compulsivo
• disturbo acuto da stress
• disturbo da stress post-traumatico
• disturbo d’ansia generalizzato

Le fobie si presentano come la paura irrazionale che porta il soggetto ad evitare determinati oggetti, eventi e situazioni che non rappresentano un pericolo reale; cominciano nell’infanzia o nell’adolescenza e spesso proseguono nell’età adulta; sono più comuni nelle donne che negli uomini.
Ci sono tre tipi di fobie:

• fobie specifiche: includono paura degli animali, insetti, altezza (acrofobia), spazio ristretto, buio (claustrofobia), ponti o altre cose;
• fobie sociali: si verificano quando i soggetti hanno paura di paralizzarsi in situazioni sociali quotidiane e possono essere umiliati pubblicamente; possono verificarsi in situazioni specifiche, come prima di parlare in una riunione o bere e mangiare in presenza di altre persone.
• agorafobia: implica la paura di avere un attacco di panico in pubblico con conseguente esitamento, da parte del soggetto, dei luoghi pubblici.

Il disturbo ossessivo-compulsivo è un disturbo in cui il soggetto ha paura (senza nessuna ragione reale) e cerca di controllare la paura attraverso rituali che riducono l’ansia.
Immagini o pensieri inquietanti vengono definiti ossessioni se si verificano frequentemente, come ad esempio il lavaggio eccessivo delle mani o docce troppo frequenti.
Le ossessioni sono pensieri irrazionali, paure o preoccupazioni che spesso causano ansia, ma che non possono essere equilibrati con una spiegazione logica.
Le ossessioni più comuni sono: la preoccupazione accentuata dello sporco e dei germi, il dubbio ripetuto (ad esempio, se ho spento i fornelli), il perfetto ordine, i pensieri di violenza verso gli altri, la preoccupazione per l’ordine e la simmetria, i pensieri costanti a svolgere atti sessuali ripugnanti o i pensieri che sono in contrasto con le credenze religiose del soggetto interessato.
Il disturbo di panico è contraddistinto da attacchi di panico cronici, ripetuti e inaspettati.
Questi attacchi sono molto forti e si presentano anche quando non c’è un pericolo reale.
Gli attacchi di panico possono accompagnare molti tipi di disturbi d’ansia; i sintomi più comuni sono:

• batticuore
• sudorazione
• tremori
• mancanza di respiro
• sensazione di soffocamento
• nausea o dolore addominale
• vertigini o confusione.

Lo stress da disturbo post-traumatico comprende l’esposizione del soggetto a una serie di emozioni intense: paura, impotenza e orrore. Stupro, episodi militari, incidenti stradali e catastrofi naturali sono le cause più comuni che possono causare questo disturbo.
L’evento scatenante può essere il momento in cui il soggetto o qualche membro della famiglia vengano colpiti da malattie o da eventi pericolosi.
Il soggetto che presenta incubi, rivive l’evento traumatico mentalmente, emotivamente e si sente spaventato; le donne sviluppano questo disturbo più facilmente rispetto agli uomini.
Solitamente, i soggetti colpiti hanno altri disturbi mentali come la depressione, l’abuso di sostanze stupefacenti, ansia.
Il disturbo viene diagnosticato quando i sintomi persistono da più di un mese; i sintomi di solito iniziano durante i primi tre mesi, anche se possono verificarsi negli anni successivi.
La forma più grave di ansia è il disturbo d’ansia generalizzato, caratterizzato da ansia eccessiva, preoccupazione permenente per gli eventi della vita di tutti i giorni, senza motivi apparenti.
Le persone affette da ansia generalizzata sono sempre in attesa che avvenga il disastro; hanno la preoccupazione incessante per la famiglia, il lavoro, la scuola, i soldi, la salute.
Queste preoccupazioni assumono proporzioni molto più elevate di quanto realmente richiesto; nonostante ciò, questi soggetti non si sentono limitati nella società, al lavoro e non evitano determinate situazioni.
Risulta fondamentale riuscire a dominare i pensieri e le emozioni negative affinché la vita quotidiana non diventi un costante stato di preoccupazione.
Altri sintomi che accompagnano il disturbo d’ansia generalizzato sono: stanchezza, insonnia, ansia, irritabilità, difficoltà di concentrazione e di memoria, dolore generalizzato, rigidità muscolare.

CAUSE DEI DISTURBI D’ANSIA

Circa il 25% della popolazione soffre di ansia che richiederebbe il trattamento e un altro 25% soffre di un’ansia meno grave (ad esempio, la paura di topi o ragni.)
L’ansia essa può essere causata da:

– ereditarietà: la vostra storia famigliare può rendere più inclini all’ansia
– chimica del cervello: i neurotrasmettitori (messaggeri chimici) non sono in equilibrio, i messaggi non possono essere inviati al cervello in modo corretto e cambia quindi il modo in cui il cervello reagisce a determinate situazioni
– fattori ambientali: eventi stressanti, traumi o uso di sostanze stupefacenti (alcool, caffeina, nicotina)

L’ansia può essere causata o aggravata da malattie o condizioni quali:

– asma
– sindrome da stress post-traumatico
– farmaci
– depressione

CHI SIAMO: Tutti gli Articoli di questo Sito sono curati dal Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - Iscritto al 1632 dell'Ordine degli Psicologi della Regione Puglia. * Le informazioni fornite su questo portale sono di natura generale e a scopo puramente divulgativo, pertanto non possono sostituire in alcun caso il consiglio diretto di uno Specialista. PER CONTATTI: Via Magenta, 64 CASARANO (Lecce) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756
Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme