L’ansia da prestazione sessuale: definirla e comprenderla

Ansia da prestazione sessuale:

Qual è la più grande paura dell’uomo? La prestazione sessuale. Infatti, sia giovani, sia uomini di età avanzata, sono preoccupati della propria prestazione sessuale.
Anche se le attualmente anche le donne prendono l’iniziativa sul piano sessuale, l’uomo continua a pensare che è lui che deve guidarle e se l’erezione o le prestazioni non sono soddisfacenti, la sua virilità è in pericolo.
Anche le donne oggi soffrono di questa pressione emotiva di avere uno o più orgasmi con capitale “O”. L’immagine del corpo è un altro aspetto di ansia da prestazione che a poche donne sfugge. Infatti, si preoccupano della cellulite, delle smagliature, del seno cadente e di una quantità enorme di piccole imperfezioni. In breve, la grande preoccupazione è il fatto di non essere sufficientemente desiderabili.
Non c’è dubbio che la bellezza fisica è una forte attrazione sessuale ma ciò non può rovinare il proprio rapporto. La paranoia di avere o di essere uno standard di bellezza ideale induce la gente a guardare solo le imperfezioni, e, quindi, la propria autostima non può fare altro che finire in frantumi, tanto da essere scoraggiati ad avere un rapporto sessuale con il proprio partner.
Stiamo diventando ostaggio di miti pericolosi del corpo perfetto, come se fosse l’unico modo per conquistare e sedurre l’altro sesso e ottenere piacere. I terapeuti chiamano questo comportamento “essere uno spettatore di se stesso” e questo influenza notevolmente l’uomo e la risposta sessuale femminile.
Gli uomini e le donne che sono preoccupati per le prestazioni sessuali, devono prima essere a conoscenza di tutte le proprie potenzialità di erotismo e rilasciare l’ “io critica”, spettatore ansioso di voi stessi e sentire il proprio corpo reagire con la sua eccitazione e il partenariato.
Sono consigliabili il rilassamento, i caldi bagni, le docce e i massaggi. Inoltre, sport e sana alimentazione possono contribuire a migliorare l’autostima e a ridurre l’ansia. Lo stress, la disoccupazione, lo stile di vita sedentario, il fumo, l’alcool, il lavoro, i rapporti poco profondi, le patologie come il diabete e le malattie cardiache sono alcuni dei grandi nemici di una buona prestazione sessuale.
Oltre al corpo, la consapevolezza dell’importanza di sensazioni di piacere, sentendo il desiderio che scorre fuori della zona genitale, sono necessarie per la risposta sessuale spontanea.
E’ importante un cambiamento nel comportamento. Non dobbiamo pagare il nostro partner sessuale, ma dare la possibilità a loro di mostrarci come può essere dato piacere, come vogliono essere amati e come vogliono far piacere. L’affetto, i baci e i rapporti sessuali possono essere modificati e devono avere continui cambiamenti. Questa è la dinamica della vita. Pertanto, la risposta sessuale umana è una forma di espressione strettamente legata alla sensibilità. La sessualità è una esperienza viva, dinamica e integrata nel processo di sviluppo della persona umana in tutte le età e in ogni modo.
Ansia da prestazione sessuale
L’ansia da prestazione sessuale è un disagio psicologico diffuso tra la maggior parte degli uomini, che sono soggetti a pressione culturale sempre più competitiva e meno tollerante al fallimento sessuale.
L’emancipazione sessuale femminile e la richiesta da parte delle donne al diritto ad una vita sessuale soddisfacente ha portato ad avere aspettative dall’atto sessuale, che ha sviluppato negli uomini un’ansia in relazione alle sue prestazioni.
La sessualità maschile è molto sensibile alla componente psicologica e ai disturbi di ansia da prestazione, può influenzare la capacità di vivere un rapporto sessuale soddisfacente, con conseguente disfunzione sessuale come l’impotenza e l’eiaculazione precoce.
Come superare l’eiaculazione precoce causata da ansia da prestazione
È stato constatato che l’ansia da prestazione può essere risolta attraverso lo yoga, la meditazione e le varie tecniche di rilassamento.
La verità, purtroppo, è che l’ansia di prestazione sessuale diminuisce solo quando l’uomo comincia ad avere esperienze sessuali positive , in grado di ritrovare la fiducia e l’autostima necessarie per riprendere il controllo.
Questo può accadere in pazienti giovani ma se l’ansia da prestazione è legata a cause psicologiche, può essere opportuna una terapia psicologica al fine di eliminare le barriere psicologiche che impediscono la vita sessuale.
Tuttavia, non ci resta l’assioma che le esperienze sessuali positive sono la base di esperienze positive, infatti sempre più medici raccomandano l’uso di farmaci per trattare l’eiaculazione precoce in modo da aumentare l’autostima sessuale e ridurre l’ansia da prestazione.
Qual è il rapporto tra ansia da prestazione e l’eiaculazione precoce?
Durante il rapporto sessuale l’uomo subisce un incremento di tensione quando raggiunge i muscoli del pene, raggiungono il culmine che porta alla contrazione del pene e l’uscita dello sperma. Come tutti i muscoli del corpo umano, il pene è anche soggetto a stress in caso di stress o ansia da prestazione.
Questo significa che gli uomini che affrontano un rapporto sessuale in stato di ansia hanno una tensione più elevata sui muscoli del pene fin dall’inizio, che li induce ad eiaculare prima di quanto previsto.
Purtroppo, l’ ansia da prestazione è un disturbo psicologico ogni volta che sperimentano la vita sessuale in modo negativo, cadendo in un circolo vizioso, che porta a risultati insoddisfacenti.
Solo i giovani si sentono ansia da prestazione?
I giovani sono più propensi ad avere ansia di prestazione sessuale, dal momento che hanno meno esperienza e controllo sulla loro sessualità.
Tuttavia, la paura di essere giudicati per le loro prestazioni sessuali, la paura del piacere fisico o di non soddisfare le aspettative del partner, possono attaccare negativamente le prestazioni sessuali di tutti gli uomini.
Che cosa è l’ansia da prestazione?
L’ansia da prestazione è la paura ed esitazione che invade la mente prima del rapporto sessuale. Di solito si pensa negativamente e vengono sottovalutate le proprie capacità sessuali.
Quando si parla di rapporto sessuale (che di solito succede se la prima volta o la prima volta con un partner) si pensa a tanti problemi e domande. Questi problemi possono essere l’ ”insicurezza” rispetto alle dimensioni del proprio pene, la capacità di soddisfare la compagna, la paura di non raggiungere l’erezione nel tempo, la paura che si verifichi eiaculazione precoce o di una gravidanza e nel complesso, la paura di una povera e debole prestazione sessuale durante il rapporto. Queste domande possono spesso portare a sentimenti di ansia e possono avere un impatto sulle prestazioni sessuali.
Che cosa succede se si ha ansia da prestazione?
Se siete pieni di domande che portano a dubitare della vostra prestazione sessuale, allora avete perso la fiducia in voi stessi.
Il rapporto sessuale è un atto intimo e trasmette sentimenti positivi, come l’amore e l’affetto, e sensazioni negative, come ansia da prestazione. Se siete ansiosi, il vostro partner lo capirà e il piacere dell’atto diminuirà drasticamente. A causa di questo, si può eiaculare presto, si rischia di perdere la forza della vostra erezione o semplicemente non si hanno più forza per continuare, chiamata “povera” prestazione sessuale.
Cause più comuni dell’ansia da prestazione
-Paura della prestazione: è la ragione più comune dietro l’ansia da prestazione e può portare a gravi problemi come, ad esempio, evitare i futuri rapporti sessuali, le relazioni in difficoltà e la scarsa fiducia. Molti uomini che hanno avuto problemi di prestazione sessuale, come l’impotenza e l’eiaculazione precoce, possono diventare molto preoccupati per le loro prestazioni, peggiorando ancora di più il disturbo.
-Stress: può portare ad uno stato d’animo negativo, che, a sua volta, può portare a frustrazione durante i rapporti sessuali.
-Esperienza sessuale precedente negativa: può causare una grave ansia da prestazione sessuale. Sia gli uomini e le donne che hanno avuto tali esperienze possono avere episodi regolari di ansia e di imbarazzo quando sono sessualmente attivi.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme