Attacco di panico e cuore: distinguere l’attacco di panico da un infarto

DISTINGUERE L’ATTACCO DI PANICO DA UN INFARTO

Non confondere gli attacchi di panico e gli attacchi di cuore:
Gli attacchi di panico e attacchi di cuore hanno sintomi simili.
Le persone comunemente confondono gli attacchi di panico per attacchi di cuore e viceversa. Il dolore toracico rappresenta un sintomo che causa confusione. E’ importante, infatti, conoscere la differenza tra i due.

Le analogie tra i sintomi degli attacchi di panico e gli attacchi di cuore possono includere:
-intenso dolore toracico
-sudorazione
-formicolio
-fiato corto
-nausea.

Pensare che un attacco di cuore può innescare un attacco di panico non fa che aumentare la confusione. Nonostante i sintomi apparentemente simili, si può imparare a discernere la differenza.
I sintomi di un attacco di cuore e di un attacco di panico
Elencare le differenze tra un attacco di cuore e un attacco di panico non è poi così difficile se non si conoscono le differenze.

Nel corso di un attacco di cuore, con la presenza di dolore toracico, le persone descrivono il dolore come se si sentissero schiacciate. Tipicamente, il dolore ha origine nel centro del torace e può spostarsi lungo il braccio sinistro e sul retro. Il dolore può anche estendersi al collo, denti o la zona della mascella e dura più di 5 minuti e non è influenzato dalla respirazione. Più frequentemente, la sensazione di formicolio è limitata al braccio sinistro. Inoltre, chi è in preda ad un attacco di cuore improvviso può anche sudare freddo, dolore allo stomaco e anche vomitare.

Generalmente, le persone che hanno un attacco di cuore non iperventilano, a meno che il loro attacco di cuore scateni un attacco di panico.
Se avete questi sintomi per più di 5 minuti, non esitate a chiamare immediatamente il 118.

Chi ha un attacco di panico può sentire dolore al petto, mancanza di respiro, sensazione di intorpidimento o formicolio, nausea e sudorazione, la durata e la qualità di questi sintomi sono molto diversi.
I sintomi di un attacco di panico di solito hanno un picco dopo circa 10 minuti e dolore al petto e non si ha la caratteristica di schiacciamento descritta da chi ha effettivamente avuto un attacco di cuore. Il dolore è localizzato alla zona del torace e va e viene. Inoltre, il formicolio e l’intorpidimento, talvolta provate durante un attacco di panico, non è limitato al braccio sinistro, ma può verificarsi nel braccio destro, gambe e piedi.
Entrambi gli attacchi, di panico e di cuore, possono incitare paura di morire e terrore. Inoltre, in un attacco di panico si hanno paure irrazionali, così, come quella di soffocamento o di perdere il controllo e di impazzire. Coloro che nel bel mezzo di un attacco di cuore hanno paura, in genere, è focalizzata esclusivamente sul dolore e la possibilità di morire.
Attacchi di panico e attacchi di cuore: se si ha difficoltà nel distinguerli:
Se non è possibile stabilire se si ha un attacco di cuore o un attacco di panico, è consigliabile consultare immediatamente un medico.
Quando si tratta di attacchi di panico e attacchi di cuore, indipendentemente dal fatto che si tratta di uno o dell’altro, non è mai una buona idea rimanere fuori. Se si scopre che si sta per avere un attacco di cuore, cercare un aiuto per paura di morire. Se si tratta di un attacco di panico, non cercare l’aiuto farà solo peggiorare il disturbo e l’aumento della frequenza dello stesso.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme