Soluzioni per l’ansia da prestazione

LE SOLUZIONI PER L’ANSIA DA PRESTAZIONE

Ci sono vari modi per gestire l’ ansia da prestazioni sessuali; si possono utilizzare delle tecniche di rilassamento, per aiutare se stessi, o beneficiare dell’aiuto di un medico di famiglia, psichiatra e psicoterapeuta.
Ecco alcuni consigli per cercare di gestire la vostra ansia da prestazione.
1. Cancellare situazioni stressanti che creano ansia. Se siete circondati da stress e ansia sul lavoro e in famiglia, dovreste cercare di gestire l’ansia intorno a voi.
2. Utilizzare forme di rilassamento. Fare yoga, passeggiate nella natura, andare in palestra, coltivare degli hobby. Quanti di voi hanno visto un monaco buddista stressato? Bisogna vivere una vita che promuova la consapevolezza e la tranquillità.
3. Esercizi di respirazione possono diminuire l’ansia, regolare la frequenza cardiaca, hanno effetti positivi sulla pressione arteriosa, e riducono la tensione muscolare. Essi possono essere utilizzati al di fuori e all’interno della camera da letto.
4. Tecniche di consapevolezza. E’ utile prestare attenzione ai pensieri, emozioni e sensazioni fisiche in un dato momento, essere presenti, imparando a limitare e gestire pensieri intrusivi che influenzano la vostra concentrazione sul piacere, la valorizzazione, la sensazione e il respiro.E’ necessario, creare un ambiente sicuro e protetto poiché l’ansia e lo stress sono fonte di distrazione. Imparare a liberare la mente con la meditazione, tecniche di rilassamento o esercizi di visualizzazione, al di fuori della camera da letto per una migliore regolazione, influisce sulla regolazione all’interno della camera da letto.
5. Comunicazione. Parlare delle proprie paure, preoccupazioni e dire di cosa avete bisogno per sentirvi sicuro e protetto. Tale comunicazione può aprire le porte al comfort. Essere onesti con se stessi e il vostro partner è fondamentale nella gestione dell’ ansia.
6. Focalizzarsi sul piacere. Il fulcro del sesso è quello di godere del piacere. Bisogna capire quali sensazioni vi piacciono, quali sono le vostre esigenze, quali sono i desideri del vostro partner.
7. Esercizi di messa a fuoco sensoriale. Esercizi di intimità non genitale e il non rapporto aiutano una persona nell’esplorare la connessione, il comfort, l’intimità e l’ erotismo senza aspettative ansiose. Gli esercizi che si concentrano sullo sguardo, sugli abbracci, sul toccare, sulla comunicazione con il partner, sul massaggio, sulla masturbazione di fronte a partner, sulla masturbazione reciproca, orale e gli esercizi, sono solo alcune delle possibilità. Questi non sono un obiettivo orientato, ma, insegnano ad essere presenti e consapevoli del piacere con il partner.
8. Aumentare il confort sessuale. Le origini dell’ ansia possono essere radicate nel disagio sessuale o nell’inesperienza ; leggere sulla sessualità, imparare tecniche sessuali, avere una migliore comprensione del vostro partner, avere la giusta respirazione, capire il linguaggio del corpo, i suoni ecc… possono migliorare il rapporto.
9. Fare tutto con calma. Non è una corsa verso il traguardo. Il sesso non è incentrato sulla destinazione; ma sull’intero viaggio.
10. Assumersi la responsabilità per il proprio orgasmo. Fare una chiacchierata con il vostro partner e discutere di questo importante argomento, è molto salutare. Quando decidiamo che siamo responsabili dei nostri orgasmi, possiamo alleviare la pressione di pensare che dobbiamo dare al nostro partner, a tutti i costi, un orgasmo. E’ bene, invece, concentrarsi sul piacere, la passione, la respirazione, l’entusiasmo e la sensazione.
11. Utilizzare il rinforzo positivo. E ‘il momento di sfidare il rinforzo negativo usando il potere del pensiero positivo e della psicologia. Usare il rinforzo positivo, affermazioni e dichiarazioni per creare più energia positiva diretta verso di voi, è molto importante.
12.Pensiero alternativo. Una classica tecnica di terapia cognitiva, sfida le distorsioni cognitive e ci incoraggia a lavorare sui pensieri distorti e sulla loro sostituzione con il pensiero alternativo.
13. Ipnosi. Una tecnica che può aiutare gli individui a lavorare per diminuire l’ansia e lo stress.
14. Cambiare la dieta, il regime di sonno e l’esercizio fisico, per una migliore regolazione del sistema- corpo. Non è un segreto che migliori abitudini alimentari, i cicli del sonno e le routine di allenamento fa miracoli per il corpo e i livelli di ansia.
15. Aspettative realistiche. E ‘ realistico aspettarsi una vasta gamma di esperienze sessuali, alcune piacevoli, altre che sono dubbie, e altre negative. Bisogna anche aspettarsi qualche difficoltà sessuale, è comunque necessario essere realistici in tutte le aspettative e le reazioni.
16. Aiuto professionale. Si consideri uno psicoterapeuta che vi aiuti a superare le difficoltà. Essi possono aiutare a riconsiderare la storia di ansia, l’attaccamento, l’infanzia, le questioni di famiglia, così come la storia sessuale. L’unica cosa certa è ogni uomo ha una sua storia personale che probabilmente lo forgia e lo colpisce. Un medico di assistenza primaria può aiutare a escludere un problema fisiologico.
17. Fare attenzione ad alcune sostanze, come droghe o alcool. Alcuni farmaci aiutano a breve termine a gestire l’ansia, riducendo l’inibizione, aumentando il desiderio o l’eccitazione, ma a lungo termine, molti farmaci fanno l’esatto opposto di ciò che si spera; infatti molti uomini si sentono più ansiosi quando assumono sostanze che possono influenzare il funzionamento sessuale.
18. Non distrarti. Pensare a qualcosa di diverso dal piacere e dal godimento sconfigge lo scopo del sesso. Perché si vuole evitare qualcosa che è destinato a creare piacere? L’evitamento è raramente la risposta esatta nel sesso.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2019 Frontier Theme