Come prevenire gli attacchi di panico

Come prevenire gli attacchi di panico

Si può imparare a bloccare gli attacchi di panico e riprendere il controllo della propria vita. Innanzitutto è necessario imparare ad eliminare i sintomi fisici e, quindi, individuare la fonte del panico o di ansia. Una volta identificato l’origine, gli attacchi di panico si possono di una migliore qualità della vita, senza ansie debilitanti e terrore.
E’ opportuno avere delle informazioni affidabili sul controllo degli attacchi di panico, su come prevenire gli attacchi di panico e su come fermare gli attacchi di panico.
Gli attacchi di panico, in realtà, derivano da normali risposte di lotta o fuga del corpo agli stimoli che indicano la presenza di potenziali pericoli. L’individuo che vive un attacco di panico è perché ha una risposta inappropriata ed esagerata a questi stimoli esterni, che spesso rappresentano una vera minaccia.
Se avete vissuto i sintomi degli attacchi di panico, improvvisamente e senza alcun motivo, si ha bisogno di agire e deliberarli subito. Quindi, controllare il respiro, tenerlo regolare e lento, rallentare la frequenza cardiaca e ridurre la sensazione di vertigini e sudorazione, chiudere gli occhi e respirare profondamente e costantemente.
La respirazione profonda è la respirazione lenta che porta il proprio corpo in uno stato di stabilità e alleviare i sintomi che aggravano le paure e le ansie.
La pratica di rilassamento muscolare progressivo può essere un aiuto per fermare gli attacchi di panico. Il rilassamento muscolare progressivo, ad esempio, consiste, mentre si è sdraiati, nel tendere i muscoli del piede destro più lentamente possibile, mantenere questa posizione per 10 secondi e poi rilasciare il piede, visualizzando la tensione fluttuante; rimanere in questa posizione rilassata per un attimo prima di spostare l’attenzione al piede sinistro. Ripetere la stessa sequenza di tensione e rilasciare i muscoli del piede sinistro. Spostarsi lentamente lungo il corpo fino a raggiungere finalmente i muscoli facciali. Ci vorrà un po’ di pratica per abituarsi a tendere un solo gruppo muscolare alla volta, ma si otterrà il blocco di esso in breve tempo.
Un’altra tecnica che può aiutare a prevenire gli attacchi di panico comporta è la pratica di consapevolezza. Il concetto primario della consapevolezza è di rimanere concentrato sul presente, “qui ed ora”. Pensare al passato, ai fallimenti del passato, ai traumi, al senso di colpa, all’autostima, può comportare la spirale di ansia che può far scaturire l’attacco di panico. Rimanendo, invece, calmi e concentrarti sul momento, aiuta a mettere a fuoco la propria mente, allevia il sistema nervoso e porta il proprio stato fisico ed emotivo in equilibrio.
Ecco un esempio di meditazione di consapevolezza: sedersi in un ambiente tranquillo in casa, al lavoro o in luogo di culto. Non coricarsi, in modo da non addormentarsi. Assumere una posizione eretta su una sedia o a gambe incrociate sul pavimento. Trovare un punto di messa a fuoco, come ad esempio un luogo immaginario o un luogo di vacanza, o un punto esterno, come la fiamma di una candela o una frase significativa. E’possibile tenere gli occhi aperti o chiusi. Se si tengono aperti, scegliere di concentrarsi su qualcosa del vostro ambiente. Mantenere un atteggiamento non critico e rimanere attenti verso i propri sentimenti. Non lasciare che i pensieri distraggano la propria concentrazione. La sessione può durare non più di 10 o 15 minuti o fino a un’ora.
Considerazioni finali su come superare gli attacchi di panico
Per imparare a superare gli attacchi di panico occorre determinazione e la pratica. Uno dei primi passi da seguire è uno stile di vita sano ed evitare l’alcool, la caffeina, la nicotina e qualsiasi cosa possa far aumentare la probabilità di avere un attacco di panico, dormire abbastanza, rilassarsi, rispettare la terapia stabilito dal terapeuta.
La consapevolezza,il rilassamento muscolare progressivo, visualizzazione e la capacità di riconoscere i segni di un attacco imminente, può far sì che l’attacco venga contrastato prima che abbia inizio.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme