Trattamento, terapie e cura della depressione

Trattamento, terapie e cura della depressione
La depressione, anche nei casi più gravi, può essere trattata. Prima si inizia il trattamento e più è efficace. La depressione è, di solito, trattata con farmaci , con la psicoterapia o con una combinazione dei due. Se questi trattamenti non riducono i sintomi, le alternative possono essere la terapia elettroconvulsiva e altre terapie di stimolazione del cervello.
Non ci sono due persone colpite allo stesso modo dalla depressione e, quindi, lo stesso trattamento. Si fanno dei tentativi, a volte anche sbagliati, per trovare il trattamento che possa funzionare al meglio.
Farmaci
Gli antidepressivi sono farmaci per il trattamento della depressione. Essi possono contribuire a migliorare il modo in cui il cervello utilizza alcune sostanze chimiche che controllano l’umore o lo stress. Potrebbe essere necessario provare diversi farmaci antidepressivi prima di trovare quello che migliora i sintomi e con effetti collaterali gestibili.
Gli antidepressivi richiedono tempo , di solito da 2 a 4 settimane, per poter essere efficaci e, spesso, i sintomi come il sonno, l’appetito e i problemi di concentrazione migliorano l’umore, quindi è importante dare la possibilità al farmaco di giungere alla sua efficacia.
Se si inizia l’assunzione di farmaci antidepressivi, non è consigliabile interromperne l’assunzione senza l’aiuto di un medico. A volte le persone che assumono antidepressivi si sentono meglio e, quindi, interrompono l’assunzione del farmaco per conto proprio, causando il ritorno della depressione. E’ il medico a decidere la sospensione del farmaco, di solito dopo 6-12 mesi, e la diminuzione del dosaggio. La sospensione brusca del farmaco può causare sintomi di astinenza.
Nota: In alcuni casi, i bambini, adolescenti e giovani sotto i 25 anni, durante l’assunzione di antidepressivi, possono sperimentare un aumento dei pensieri o dei comportamenti suicidi, soprattutto nelle prime settimane dall’inizio del trattamento o quando viene modificato il dosaggio. Tuttavia, i pazienti di tutte le età che assumono antidepressivi dovrebbero essere osservati da vicino, in particolare durante le prime settimane di trattamento.
Per le donne incinta o che stanno pianificando una gravidanza o che allattano, è opportuno rivolgersi ad un medico per i possibili rischi che possono derivare dall’assunzione dei farmaci antidepressivi.
Potreste aver sentito parlare di un antidepressivo a base di erbe, ossia a base di “erba di San Giovanni”. Anche se è il prodotto naturale più venduto, non si approva del tutto la sua prescrizione per la depressione e non dovrebbe mai essere combinato con un farmaco antidepressivo.
Non utilizzare l’erba di San Giovanni se non dopo aver consultato il proprio medico. Altri prodotti naturali venduti come integratori alimentari, tra cui gli acidi grassi omega-3 e S-adenosilmetionina, rimangono in fase di studio, ma non sono ancora stati dimostrati sicuri ed efficaci per l’uso di routine.
Psicoterapie
Diversi tipi di psicoterapia possono aiutare le persone con il disturbo della depressione. Esempi di approcci basati su prove specifiche per il trattamento della depressione includono la terapia cognitivo-comportamentale, la terapia interpersonale e la terapia di problem-solving.
Le terapie che stimolano il cervello
Se i farmaci non riducono i sintomi della depressione, la terapia elettroconvulsiva può essere un’opzione da considerare. Sulla base delle più recenti ricerche questa terapia:
-può fornire sollievo a coloro che hanno il disturbo della depressione grave e che non hanno avuto risultati soddisfacenti con altri trattamenti.
-può essere un trattamento efficace per la depressione. In alcuni casi gravi in cui è necessaria una risposta rapida o è necessario l’uso di farmaci, non può essere utilizzata in modo sicuro, ma può essere un intervento di prima linea.
-attualmente è spesso eseguita su base ambulatoriale. Il trattamento consiste in una serie di sessioni, tipicamente tre volte alla settimana, da due a quattro settimane.
-può causare alcuni effetti collaterali, tra cui confusione, disorientamento e perdita di memoria. Di solito questi effetti collaterali sono a breve termine, ma a volte problemi di memoria possono indugiare, soprattutto per i mesi di tutto il tempo del ciclo di trattamento. I progressi dei metodi della terapia elettroconvulsiva l’hanno resa sicura ed efficace per la stragrande maggioranza dei pazienti. E’ opportuno parlare con il proprio medico e assicurarsi di aver compreso i potenziali benefici ed i rischi del trattamento prima di dare il proprio consenso.
-non è doloroso e gli impulsi elettrici non si avvertono. Prima dell’inizio della terapia, viene somministrata al paziente una lieve anestesia e dato un rilassante muscolare. Entro un’ora, dopo la sessione di trattamento, che richiede solo pochi minuti, il paziente è sveglio e vigile.
Altri tipi di terapie più recenti sono la stimolazione del cervello utilizzate per il trattamento della depressione farmaco-resistente, includendo la ripetitiva stimolazione transcranica magnetica e la stimolazione del nervo vago.
Altri tipi ancora di trattamenti di stimolazione del cervello sono in fase di studio.
Se pensate di avere il disturbo della depressione, rivolgetevi ad uno specialista per individuare il trattamento idoneo alla vostra condizione di salute mentale.
Cosa si può fare oltre al trattamento
Ecco altri suggerimenti che si possono prendere durante il trattamento per la depressione:
-Cercare di essere attivi e in esercizio
-Cercare di trascorrere del tempo con altre persone e confidarsi con un amico fidato o con un parente
-Provare a non isolarsi e lasciare che gli altri vi aiutano
-Aspettare che il proprio stato d’animo migliori gradualmente e non immediatamente
-Rimandare le decisioni importanti, come sposarsi o divorziarsi, o cambiare lavoro fino a quando non ci si sente meglio.
-Discutere le decisioni con gli altri che vi conoscono bene e che hanno una visione più obiettiva della vostra situazione.
-Continuare ad educare sè stessi sulla depressione.

Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Via Magenta, 64 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 - 0833 501735 - Part. IVA 03548820756 © 2017Dott. Pierpaolo Casto - Psicologo e Psicoterapeuta - Specialista in Psicoterapia Cognitiva e Comportamentale - PER APPUNTAMENTO: Viale Mazzini, 76 CASARANO ( Lecce ) Tel. 328 9197451 © 2017 Frontier Theme